(il) Baricentro

Questo è l’album più bello scritto da una Band italiana, insieme a Prime impressioni della Premiata Forneria Marconi.
Ci si trova dalle parti di classica/jazz/fusion miste ad originali contaminazioni mediterranee. Baresi, esordiscono con ‘Sconcerto’ nel 1976, ma è due anni più tardi che mettono a segno il loro colpo migliore, dando alle stampe questa meraviglia. A volte descrivere la Musica migliore serve solo a rovinarla.
Come sempre poltrona, cuffia, oppure altoparlanti al massimo volume, in salone: cominciano 30 minuti spettacolari.
1) Karwan

apre le danze. Solare come il Prog sa essere , se vuole.
https://youtu.be/P33PmD1uNJw
2) Trusciànt
espone al pubblico tutti gli ingredienti di cui la Band dispone. Sembra una lezione di composizione, tecnica ed esecuzione.
https://youtu.be/ywLvWpOkAOc
3) Falò
è semplicemente stratosferica
:
https://youtu.be/eD_VkTWTnXs
4) Akua
https://youtu.be/QMziMBJiqD8
Diamante, sconsigliata a i deboli di cuore, chiude il primo lato più bello mai scritto in Italia.
5) Font’amara è il brano centrale del secondo lato, altro gioiello creato dai fratelli
Boccuzzi. Intarsio di Prog, Modern Classical, su una vetta che nessun’altra Band italiana raggiungerà più.

https://youtu.be/FRK4p4o9qSU
Voto: 9/10

Leave a Reply

Lascia un commento